Categorie articoli

23-agosto2012

JATHARA PARIVARTANASANA

Il termine Jathara Parivartanasana significa “posizione in cui il ventre si ruota”, in quanto Jathara significa stomaco o anche ventre e Parivartana significa ruotare intorno.
E’ un Asana che si può eseguire sia dinamico che statico.

Dinamico: si parte dalla posizione di Shavasana. Si appoggiano i piedi uno sull’altro in modo che il tendine della caviglia si incastri tra l’alluce e il secondi dito. Si aprono le braccia all’altezza delle spalle in modo da bloccare il busto. Ora con l’esalazione si fanno scendere a terra lateralmente i piedi e il bacino accompagna il movimento di torsione. Inspirando si sollevano i piedi ed esalando si fanno scendere sull’altro lato. Facciamo questi movimenti per almeno 5 volte, poi alterniamo la posizione dei piedi
Ora pieghiamo le gambe in modo che i piedi siano appoggiati a terra vicino ai glutei. Piedi e ginocchia devono essere distanziati. Esalando scendiamo con le ginocchia a terra da un lato ed inspirando saliamo. Esalando scendiamo sull’altro lato. Il bacino accompagna i movimenti di torsione ma le spalle devono rimanere appoggiate a terra. Facciamo questi movimenti per almeno 5 volte.
Ora solleviamo i piedi da terra e avviciniamo al petto le ginocchia. Ripetiamo le torsioni da una parte e dall’altra per almeno 5 volte. Le spalle non devono staccarsi dal pavimento. Piuttosto scendiamo un po’ meno sui lati.

Statico: si parte dalla posizione di Shavasana. Le braccia sono aperte all’altezza delle spalle. Si sollevano le gambe in squadra, si rimane per qualche secondo in Dwipada Uttanasana, poi si scende con le gambe tese sul lato destro fino a toccare con le dita dei piedi le dita della mano destra. Se vogliamo possiamo ruotare il capo a sinistra. Si rimane nella posizione statica per almeno 20/30 secondi, quindi inspirando solleviamo le gambe in squadra per poi scendere sul lato sinistro ed avvicinare i piedi alla mano sinistra per altri 20/30 secondi. Il capo possiamo ruotarlo verso destra. Al termine si torna in Shavasana.

Benefici:
Riduce il grasso in eccesso nella zona addominale, tonifica e rivitalizza fegato, milza e pancreas, rilassa la colonna vertebrale soprattutto nella parte inferiore e rilassa i fianchi. La torsione che subisce la colonna vertebrale rivitalizza principalmente la zona del plesso solare. Calma la mente
Il Chakra stimolato è il Manipura Chakra.

Lascia un commento

N.B.: Qualunque informazione fornita su questo sito NON COSTITUISCONO un consulto medico. Il contenuto del sito è PURAMENTE A CARATTERE INFORMATIVO. Le informazioni contenute in questo sito sono rivolte a persone maggiorenni e in buono stato generale di salute. L'UTENTE utilizzerà pertanto questo sito sotto la Sua unica ed esclusiva responsabilità. In nessun caso lo staff che collabora al sito, potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni sia diretti che indiretti, o da problemi causati dall'utilizzo delle summenzionate informazioni. Per qualsiasi decisione riguardante il vostro stato di salute rivolgetevi al vostro medico di medicina generale o specialista adeguato alla problematica in atto.

INTENSIVO DI YOGA A VERONA

Janu ShirshasanaIn data 4 dicembre 2016 si terrà un intensivo di yoga presso il Centro Yoga Verona, sito in via Cerpelloni 22 Quinzano (Verona).

Programma:
dalle 09 alle 10.30       Asana
dalle 10.30 alle 11.30  Pranayama (Kapalabhati, Bhastrika e Bandha Traya)
dalle 11.30 alle 12.00  Pausa tè
dalle 12.00 alle 13.00  Kriya
dalle 13.00 alle 13.30  Relax con musica dal vivo
dalle 13.30 in poi        Aperitivo e piccolo rinfresco offerti dal Centro Yoga

L’intensivo sarà tenuto da Kailash (Claudio)
Come di consueto sono gradite le prenotazioni al numero 349 6581902 oppure via mail: ka1lasha108@gmail.com
L’ingresso è aperto a tutti e il costo della mattinata sarà di 40 euro