Categorie articoli

19-Febbraio2012

SETHUBANDHA ASANA

 

Il significato del termine Sethubandha Asana è “posizione del ponte legato”, in cui Sethu è il ponte e Bandha è il legame che lo sostiene.
La “recente” posizione eretta dell’uomo rende la zona lombo-sacrale fragile, Sethubandha è l’Asana che rafforza tutta questa zona.
Per assumere l’Asana si parte dalla posizione di Sarvanga Asana (la candela). Esalando si rilassa la zona lombo-sacrale e, mantenendo le mani sui reni in modo da sostenerli, si scende a terra in avanti, prima con un piede poi con l’altro. Lentamente si distendono le gambe. In questa posizione il peso del corpo è sostenuto dalle spalle, dalle braccia che sostengono i reni e dai piedi. Il corpo assume l’aspetto di un ponte.
Per sciogliere l’Asana si fanno scivolare le mani ai lati dei fianchi e lentamente si riporta il bacino a terra.
Sethubandha Asana può essere eseguita in un modo più semplice: dalla posizione sdraiata, si piegano le gambe in modo da portare i talloni vicini ai glutei. Si afferrano le caviglie e si solleva il bacino più in alto possibile. Esalando si abbassa il bacino e si distendono le gambe.
Un’altra variante si esegue sollevando la gamba in squadra una volta raggiunta la posizione di Sethubandha Asana.
Mantenere la posizione da 15 a 30 secondi.

Da evitare in caso di problemi alla colonna vertebrale come ernia o sciatalgia.

In gravidanza è consigliato Sethubandha con la presa alle caviglie.

Benefici:
Migliora e amplia la respirazione toracica, migliora la funzione digestiva, rinforza il tratto lombo-sacrale e cervicale, regola il sistema endocrino ed uro-genitale, aumenta il flusso del sangue agli organi addominali e ai reni. In questo Asana, grazie allo sblocco dell’area lombo-sacrale, l’energia viene concentrata nel Manipura Chakra da cui parte verso il Vishuddha Chakra e verso il Muladhara Chakra.
Il Chakra stimolato è il Manipura Chakra.

Lascia un commento

N.B.: Qualunque informazione fornita su questo sito NON COSTITUISCONO un consulto medico. Il contenuto del sito è PURAMENTE A CARATTERE INFORMATIVO. Le informazioni contenute in questo sito sono rivolte a persone maggiorenni e in buono stato generale di salute. L'UTENTE utilizzerà pertanto questo sito sotto la Sua unica ed esclusiva responsabilità. In nessun caso lo staff che collabora al sito, potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni sia diretti che indiretti, o da problemi causati dall'utilizzo delle summenzionate informazioni. Per qualsiasi decisione riguardante il vostro stato di salute rivolgetevi al vostro medico di medicina generale o specialista adeguato alla problematica in atto.

Intensivo di Yoga domenica 13 marzo 2016

50-Aprile2012Yogaweb organizza un intensivo di yoga nel giorno 13 marzo 2016 al Centro Yoga Verona, via Cerpelloni 22, Quinzano (VR).

L’intensivo sarà tenuto da Kailash, insegnante di yoga

Il programma di domenica sarà:
ci troviamo al Centro Yoga un po’ prima delle 9

dalle 9,00 alle 10,30       Yoga Asana
dalle 10,30 alle 11,00      Teoria: cos è il Pranayama, perché praticare Pranayama?
dalle 11,00 alle 11,45       Pranayama (Vibhaga Pranayama con sequenze Hathenas, Nadi Shodhana)
dalle 11,45 alle 12,15       Kriya

Pausa pranzo. Il cibo sarà vegetariano e offerto da Yogaweb

dalle 14,00 alle 15,00      Yoga Cikitsa (manipolazioni sullo scheletro)
dalle 15,00 alle 16,30      Yoga Asana
dalle 16,30 alle 17,15       Pranayama (Nadi Shodhana, Nadi Shuddhi)
dalle 17,15 alle 18,00      Teoria: cosè il Mantra, perché praticare il Mantra?
dalle 18,00 alle 18,30     Mantra
dalle 18,30 alle 19,00     Meditazione accompagnata dal suono del sitar o dell’esraji (Nada yoga)

Costo della giornata 50 Euro.

Alle 21 concerto di chitarra e sitar con Massimo Montresor alla chitarra e Kailash al sitar, esraji

E’ richiesta la prenotazione. Per informazioni cell.: 349 6581902