Categorie articoli

VIRABHADRASANA III

Il termine Virabhadrasana significa “posizione di Virabhadra”. Virabhadra è uno degli aspetti terrifici del dio Shiva nato da una Sua ciocca di capelli per uccidere il re Daksha.
Per Assumere l’Asana si parte dalla posizione di Tadasana. Portiamo le mani in Namaskara Mudra quindi distendiamo le braccia in avanti abbassando il busto fino a portarlo parallelo al pavimento. Contemporaneamente solleviamo una gamba portandola anch’essa parallela al pavimento. Manteniamo l’Asana per almeno 5 respiri profondi quindi torniamo sollevati e alterniamo con l’altra gamba.

Benefici:
Migliora l’equilibrio, rinforza le gambe e il collo, rinvigorisce tutto il corpo, migliora il funzionamento del cuore, migliora il portamento. Dona flessibilità e agilità al corpo.
I Chakra stimolati sono Muladhara e Swadhishthana Chakra.

Lascia un commento

N.B.: Qualunque informazione fornita su questo sito NON COSTITUISCONO un consulto medico. Il contenuto del sito è PURAMENTE A CARATTERE INFORMATIVO. Le informazioni contenute in questo sito sono rivolte a persone maggiorenni e in buono stato generale di salute. L'UTENTE utilizzerà pertanto questo sito sotto la Sua unica ed esclusiva responsabilità. In nessun caso lo staff che collabora al sito, potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni sia diretti che indiretti, o da problemi causati dall'utilizzo delle summenzionate informazioni. Per qualsiasi decisione riguardante il vostro stato di salute rivolgetevi al vostro medico di medicina generale o specialista adeguato alla problematica in atto.