Categorie articoli

MUDRA

Solitamente al termine Mudra si attribuisce il significato di “sigillo”. Nel Kularnava Tantra (antico testo tantrico risalente al 2500 a. C.) alla radice Mud, del termineMudra, viene attribuito il significato di “gioia” o “piacere”. Nella scienza dei Mudra vengono inclusi anche i Nyasa, utilizzati per assegnare varie parti del corpo alle diverse divinità; si devono toccare specifiche parti del corpo e pronunciando Mantra appropriati, lo si divinizza. Il termine Mudra, quando viene associato a rituali tantrici in cui il sesso ne è parte, assume il significato di cereale. Il Mudra non è un patrimonio esclusivo dell’India e dell’induismo, esistono testi buddisti che fanno riferimento a Mudda, termine in lingua Pali corrispondente a Mudra. I magi dell’antica Persia usavano nei loro rituali le Musaru, o Muzra che in sanscrito corrisponde sempre a MudraMusaru è un termine babilonese appartenente a dottrine del vicino oriente che dettero origine all’antico concetto ebraico di Mudracome Sigillo. Nel misticismo primitivo cristianesimo, i Mudra appaiono nel Libro delle  Rivelazioni, l’Apocalisse di Giovanni, come i Sette  Sigilli. I Mudra sono presenti in tutte le tradizioni esoteriche di tutte le religioni: dal buddismo Zen a quello tantrico, dal Sufismo che è l’aspetto mistico dell’Islam in cui sono richiesti quindici Mudra durante le preghiere, al Cristianesimo in cui sono evidenti i Mudra nell’atto della benedizione (indice e medio distesi, pollice che copre mignolo e anulare piegati), nell’atto della preghiera (Namaskara Mudra), il segno della Croce è un evidente Nyasa. Anche la religione Jain fa ampio uso di Mudra.

Nello Yoga il Mudra acquisisce un significato speciale ed è considerato addirittura un braccio indipendente dello Yoga (Yoganga)Durante le pratiche legate agliYantra, i Mudra sono una parte dominante del rito dove mani, piedi, corpo e mente vengono usati come parti essenziali. Anche lo Hatha Yoga Pradipika definisce iMudra come uno Yoganga, lo Shiva Samhita elenca 10 Mudra, mentre il Geranda Samhita ne elenca 25. Dai vari testi esistenti sullo Yoga possiamo compilare un elenco di 58 Mudra classici usati nelle pratiche di Yoga Asana, nei Kriya di Hatha Yoga e nei Kriya di Laya Yoga, nel Pranayama, nel Pratyahara. Esistono Mudrada usare durante le pratiche di Dharana (concentrazione) e Dhyana (meditazione). Se consideriamo il Tantra e lo Yantra avremo un totale di circa 729 Mudra.

MUDRA IN HATHA YOGA
In Hatha Yoga con Mudra si intende un’attività neuro-muscolare che provoca delle secrezioni dalle ghiandole endocrine ed esocrine del corpo. Per mantenere unMudra bisogna esercitare una contrazione che chiama in gioco muscoli involontari, stimolando le catene nervose che aderiscono a questi stessi muscoli.

MUDRA NEL PRANAYAMA
Nel Pranayama sono sempre usati Mudra che aiutano la respirazione e il controll su di essa.

MUDRA PER LA MEDITAZIONE
Per meditare possiamo avvalerci di Mudra che aiutano la focalizzazione della mente, calmano le energie che altrimenti disturberebbero la nostra concentrazione.

Lascia un commento

N.B.: Qualunque informazione fornita su questo sito NON COSTITUISCONO un consulto medico. Il contenuto del sito è PURAMENTE A CARATTERE INFORMATIVO. Le informazioni contenute in questo sito sono rivolte a persone maggiorenni e in buono stato generale di salute. L'UTENTE utilizzerà pertanto questo sito sotto la Sua unica ed esclusiva responsabilità. In nessun caso lo staff che collabora al sito, potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni sia diretti che indiretti, o da problemi causati dall'utilizzo delle summenzionate informazioni. Per qualsiasi decisione riguardante il vostro stato di salute rivolgetevi al vostro medico di medicina generale o specialista adeguato alla problematica in atto.

Intensivo di Yoga domenica 13 marzo 2016

50-Aprile2012Yogaweb organizza un intensivo di yoga nel giorno 13 marzo 2016 al Centro Yoga Verona, via Cerpelloni 22, Quinzano (VR).

L’intensivo sarà tenuto da Kailash, insegnante di yoga

Il programma di domenica sarà:
ci troviamo al Centro Yoga un po’ prima delle 9

dalle 9,00 alle 10,30       Yoga Asana
dalle 10,30 alle 11,00      Teoria: cos è il Pranayama, perché praticare Pranayama?
dalle 11,00 alle 11,45       Pranayama (Vibhaga Pranayama con sequenze Hathenas, Nadi Shodhana)
dalle 11,45 alle 12,15       Kriya

Pausa pranzo. Il cibo sarà vegetariano e offerto da Yogaweb

dalle 14,00 alle 15,00      Yoga Cikitsa (manipolazioni sullo scheletro)
dalle 15,00 alle 16,30      Yoga Asana
dalle 16,30 alle 17,15       Pranayama (Nadi Shodhana, Nadi Shuddhi)
dalle 17,15 alle 18,00      Teoria: cosè il Mantra, perché praticare il Mantra?
dalle 18,00 alle 18,30     Mantra
dalle 18,30 alle 19,00     Meditazione accompagnata dal suono del sitar o dell’esraji (Nada yoga)

Costo della giornata 50 Euro.

Alle 21 concerto di chitarra e sitar con Massimo Montresor alla chitarra e Kailash al sitar, esraji

E’ richiesta la prenotazione. Per informazioni cell.: 349 6581902